Sovralimentatore

Sovralimentatore

Questo circuito permette di avere per poco tempo il doppio della tensione di alimentazione, se vogliamo è un duplicatore di tensione capacitivo ad impulsi.

Potrebbe essere utile per far partire alcuni carichi come motori, pompe, relè, elettromagneti ecc… che richiedono, per un breve tempo, uno spunto superiore alla tensione nominale.

Alimentando il circuito, si alimenta oltre al carico anche una resistenza ed un condensatore, dopo circa un secondo, il condensatore è carico, a questo punto, se si preme il pulsante, il condensatore si parallela al diodo, non potendo scaricarsi, il condensatore risulta quindi in serie all’alimentazione ma ancora collegato al carico, quindi due generatori in serie sommano la loro tensione che finisce sul carico.

E’ fondamentale l’uso di un diodo a bassissima caduta (per esempio Schottky), sia per le minori perdite e sia perchè durante il funzionamento, sul diodo, si troverà una tensione di polarità opposta a quella del condensatore elettrolitico (polarizzato) e ciò potrebbe danneggiarlo.

I valori della resistenza e del condensatore non sono critici, più grandi sono e più tempo ci vorrà per caricare il condensatore, però va detto che più è bassa la resistenza e più il circuito consumerà corrente, per il fatto che una volta premuto il pulsante la resistenza si ritroverà in parallelo al carico, se non si ha fretta o necessità di frequenti spunti, è consigliabile scegliere la resistenza di valore più grande possibile.

Più è grande il condensatore e più corrente si avrà nell’impulso e anche per più tempo, con questo circuito è anche possibile alimentare un led blu partendo da meno di 3V, volendo è possibile collegare in parallelo al condensatore un led (tramite un resistenza) per sapere quando è carico, un saluto e alla prossima.

I commenti sono chiusi.