Riempitore automatico serbatoi

Riempitore

Quando l’acqua non arriva o arriva solo per alcune ore al mattino che sia al sud Italia o in Africa o altrove, si presenta il bisogno di accumularla in appositi contenitori spesso posti ad un livello di altezza elevato per ovvi motivi.

Al mattino quando arriva l’acqua o quando è necessario si abbassa la levetta dell’interruttore con galleggiante che può essere costruito con un palloncino e l’interruttore in NC (normalmente chiuso) in grado di reggere la corrente della pompa e permette a questa di partire e di riempire il contenitore, una volta riempito, appena prima dello straripamento, il galleggiante si immergerà abbastanza da ricevere sufficiente forza idrostatica per riportare l’interruttore in NA (normalmente aperto).

Il contatto aperto non fa passare corrente, la pompa non gira e l’acqua si ferma. In questo modo si evita di tenere qualcuno ogni giorno ad aspettare il riempimento del contenitore.

Ovviamente lo switch fatto artigianalmente col palloncino non deve pesare molto altrimenti la levetta starebbe sempre abbassata cioè in NC e la pompetta partirebbe da sola e girerebbe continuamente a vuoto usurandosi e consumando inutilmente, inoltre l’interruttore dovrebbe sopportare tensioni e correnti compatibili con la pompa per evitare di rimanere con i contatti incollati o ossidati o peggio ancora fusi.

Questo era un esempio generico, si potrebbe ampliare con il riempimento di più contenitori e in quel caso prevedere una pompa per ogni contenitore per un riempimento diciamo in “parallelo”, oppure per un riempimento tipo “serie” possiamo usare una stessa pompa per diversi contenitori ma in questo caso ci sarà una diramazione di tubi e ogni galleggiante tranne l’ultimo comanderanno semplicemente una valvola o elettrovalvola di turno che devierà il flusso d’acqua verso il contenitore successivo, l’ultimo galleggiante spingerà invece un interruttore e spegnerà la pompa fino al successivo abbassamento.

In alternativa si può usare il principio dei vasi comunicanti, cioè inserire un tubo a forma di U capovolta fra i vari contenitori alla stessa altezza (il tubo non deve contenere aria e le estremità dovrebbero toccare il fondo dei contenitori), usando una sola pompa e un solo galleggiante o meglio ancora un un unico contenitore enorme (cisterna), un saluto e alla prossima.

Precedente Pilotare un relè bistabile Successivo Apertura e chiusura automatica