Raddrizzatore a semionda

Raddrizzatoresemionda

Questo circuito raddrizza una tensione alternata portandola in continua, se per esempio entrassero 12V ca uscirebbero 12V cc.

Solo durante la semionda positiva il diodo conduce caricando il condensatore, nell’altra semionda il diodo non può condurre e impedisce al condensatore di scaricarsi, a vuoto la tensione verrebbe mantenuta dal condensatore facendo uscire una tensione praticamente continua meno le perdite sul diodo, per basse tensioni si consiglia l’uso dei diodi schoottky che presentano meno perdite di tensione.

Durante il funzionamento a carico parte della tensione accumulata verrà scaricata sul carico e quindi ci sarà una ondulazione residua sul condensatore, per contenere questa ondulazione si consiglia di usare grosse capacità, alcuni microfarad per alcune decine di mA, inoltre inizialmente il condensatore scarico dovrebbe sopportare l’intera tensione di carica, è consigliabile inserire quindi una resistenza in serie all’ingresso per limitare le correnti di carica iniziali.

Questo raddrizzatore ha come pregio la semplicità circuitale, come difetto un’elevata ondulazione residua (ripple), un saluto e alla prossima.

I commenti sono chiusi.