Programmare Arduino su breadboard con Uno

Arduinobreadboard

Se non si necessita di precisione e velocità di calcolo elevate, è possibile ridurre sia le dimensioni che il consumo di Arduino Uno usando solo il chip Atmega328p su breadboard, con il clock interno a 8MHz (anzichè esterno da 16MHz), il consumo passerà da circa 50 a circa 10mA a 5V, a tensioni inferiori il consumo scenderà ancora.Arduinobreadboard18 Arduinobreadboard16 Arduinobreadboard17

Seguite questi semplici passaggi per programmare, tramite Arduino Uno, un Arduino su breadboard o se preferite un Atmega328p.

Per prima cosa collegate Arduino Uno al pc e aprite l’ide.

Arduinobreadboard1 Arduinobreadboard2

Da Strumenti controllate che la vostra scheda Arduino Uno sia correttamente selezionata.

Da Strumenti controllate che la vostra porta sia correttamente selezionata, se così non fosse selezionate nuovamente la scheda Arduino Uno, dovrebbe aggiornarsi anche la porta.

Arduinobreadboard3Scegliete dagli esempi lo sketch ArduinoISP e caricartelo su Arduino Uno come fareste con un qualunque sketch, chiudete l’altro sketch.

Arduinobreadboard4 Arduinobreadboard5 Arduinobreadboard6

Una volta fatto, scollegate il cavo usb di Arduino Uno dal pc.

Arduinobreadboard7Collegate i cavi fra Arduino Uno e Atmega328p come nello schema.

Arduinobreadboard8 Arduinobreadboard9

Collegate il cavo usb di Arduino Uno al pc.

Arduinobreadboard10Da Strumenti controllate che la vostra scheda Atmega328 on a breadboard (8Mhz internal clock) sia correttamente selezionata, se non avete questa opzione alla fine vi dico come fare.

Da Strumenti controllate che la porta sia correttamente selezionata, se così non fosse, selezionate nuovamente la scheda, dovrebbe aggiornarsi anche la porta.

Da Strumenti programmatore scegliete Arduino as ISP.

Arduinobreadboard11Se non avete il Bootloader sul chip collegate il quarzo esterno da 16Mhz tra i pin crystal e da ogni pin crystal un condensatore da 22pf a massa o in alternativa un risuonatore ceramico da 16Mhz con gli estremi ai pin crystal e il centrale a massa.

Arduinobreadboard20Arduinobreadboard21

Quindi andate su Strumenti e poi scrivi bootloader, ci vorrà circa un minuto per scriverlo, attendete il messaggio di conferma, ora avete il bootloader.

Arduinobreadboard12 Arduinobreadboard13

Se avete il bootloader, da Strumenti controllate che la porta sia correttamente selezionata, se così non fosse, selezionate nuovamente la scheda, dovrebbe aggiornarsi anche la porta.

Da Strumenti controllate che la vostra scheda Atmega328 on a breadboard (8Mhz internal clock) sia correttamente selezionata.

Andate su File esempi basic Blink, modificate il pin giusto in base al vostro collegamento, io ho scelto il pin D9 e poi su sketch carica tramite un programmatore, ora potete staccare il quarzo e i condensatori.

Arduinobreadboard14Arduinobreadboard15

A questo punto avete il vostro programma caricato sul Atmega328p e potete staccare i cavi.

Per chi non avesse la scheda Atmega328 on a breadboard (8Mhz internal clock), dovrà andare sul sito ufficiale di Arduino qua alla voce minimal circuit, in base alla propria versione dell’ide (potete vederlo sulla schermata dell’ide in alto) io ho la 1.6.5, bisognerà scaricarsi il file zippato, dopo bisognerà estrarre il contenuto, cioè la cartella breadboard e metterla nella cartella hardware che dovrebbe trovarsi in C program Files Arduino (o dove l’avete installato), una volta fatto questo bisognerà chiudere e riaprire l’ide, a quel punto dovrebbe comparirvi (tra le schede in basso) la nuova scheda, un saluto e alla prossima.

Precedente Fontana di bambù Successivo Arduino sleep