Modulatore PWM

Modulatore_pwm

Questo circuito permette di generare impulsi a il duty cicle variabile a piacere, in parole povere di regolare la velocità di un motore in CC o l’intensità luminosa di una lampada a 12V in modo pwm cioè on-off da 0 a 100% mantenendo quasi freddo il dispositivo di potenza.

Vediamo come funziona, ci sono 2 operazionali entrambi contenuti per esempio in un lm258 o lm224 o lm741 o simili, l’importante è che siano amplificatori operazionali, il primo è un oscillatore e serve a generare un segnale triangolare ad una certa frequenza imposta dalla rete RC, questa onda triangolare viene mandata all’ingresso – del secondo operazionale, inoltre abbiamo un trimmer alimentato a Valimentazione che ci permette di scegliere una tensione variabile da 0 a +Valimentazione da inviare al + (in questo caso da 0 a 12V), infine l’ultimo stadio prevede un n mos collegato ad un diodo per i carichi induttivi e quindi al carico che può essere un motore.

Se il trimmer è regolato a metà il secondo operazionale darà in uscita onde quadre con un duty cicle al 50%, l’ampiezza del segnale triangolare prelevato da primo operazionale ha un’escursione massima di 1/3 Valimentazione cioè 4V, che corrisponderà anche ad 1/3 della corsa del trimmer, per aumentare il range trimmabile e quindi la precisione è consigliabile sostituire la resistenza da 50k sulla retroazione positiva con una di valore inferiore.

Modulatore_pwm2

Non bisogna scegliere valori troppo bassi in quanto si rischia di avere dei problemi con il primo oscillatore (potrebbe non completare il ciclo), infatti ogni operazionale perde in uscita circa 2 o 3V quindi andrebbe impostata una resistenza in modo che l’escursione del segnale triangolare sia di 6V massimo (con alimentazione a 12V), oltre questo range massimo trimmabile ci sono solo zone morte cioè o tutto on o tutto off.

La frequenza può essere variata semplicemente modificando la resistenza in serie al condensatore del primo stadio (volendo potete trimmare anche la frequenza).

Il diodo veloce come in tutti i circuiti induttivi (come nel caso di un motore) è raccomandato per evitare di generare sovratensioni pericolose per il mosfet, in pratica state realizzando senza volerlo anche un convertitore elevatore di tensione, una saluto e alla prossima.

I commenti sono chiusi.