Modificare un servo

Servo

Con questo circuito sarà possibile far ruotare un servomotore da modellismo senza usare lo standard servo ma solo ruotando manualmente un trimmer.

Per prima cosa dovete procurarvi un servo magari vecchio, togliete le viti da sotto, dissaldando il circuito, otterrete due cavi dal motore e tre del potenziometro interno.

 

Servo1A questo punto collegate gli estremi dei trimmer all’alimentazione e i centrali andranno ad un operazionale, quello del servo al -, l’altro al +.

Questo operazionale piloterà un amplificatore ad operazionali (o ponte H), bufferizzato da due coppie di transistor complementari come bc368 e bc369 (con la retroazione presa dagli emettitori dei transistor), ai cui terminali collegherete non la cassa ma il motore del servo, ora se ruotate il trimmer, il servo copierà la stessa rotazione.

Se gli operazionali e transistor usati avessero troppa caduta di tensione, potrebbe essere necessario aumentare la tensione di alimentazione per esempio a 6V o oltre, in caso di tensioni in uscita oltre i 5V è consigliabile mettete una resistenza in serie al motore (il motore è da circa 10 Ohm), sia per diminuirne il consumo e sia per proteggere i transistor da correnti troppo elevate, se il servo invece che seguire tendesse ad andarsene, basterà invertire i fili del motore oppure quelli agli ingressi del primo operazionale.

L’eventuale ronzio del servo potrebbe dipendere da molti fattori, dai contatti del potenziometro, dagli operazionali, dal guadagno elevato, dal ritardo introdotto dagli ingranaggi del motoriduttore, dai transitori induttivi, dai contatti del trimmer o da eventuali disturbi elettromagnetici (per esempio radio), dei condensatori da qualche nF in parallelo agli ingressi o all’alimentazione potrebbero aiutare ad attenuarli, una soluzione migliore è quella di usare un amplificatore differenziale al posto del comparatore, un saluto e alla prossima.

I commenti sono chiusi.