Equalizzatore a 3 bande

Equalizzatore

L’equalizzatore audio è un circuito che permette di sentire di più o di meno alcune frequenze rispetto ad altre. E’ composto da filtri passa alto e passa basso che attenuano il segnale se non rientra in un certo range di frequenze e sono chiamati filtri di Wien o passa banda, nel nostro equalizzatore ci sono 3 bande diciamo una banda bassa una media ed una alta per semplicità.

Il primo filtro passa banda fa passare solo frequenze dai 20 ai 300Hz e il resto più che eliminarlo lo attenua, poi un’altro da 300 ai 3kHz e l’ultimo filtro dai 3 ai 20kHz, potendo così escludere a piacere gli alti o i medi o i bassi o combinazioni di questi, infine ci sono degli amplificatori operazionali a guadagno variabile in configurazione invertente alimentati tra -6V e +6V che amplificano di più o di meno in base alla posizione del trimmer scelta per equalizzare, normalmente i cursori dei trimmer dovrebbero rimanere tutti a metà per avere lo stesso segnale originale in uscita.

I valori della frequenza di taglio sono sempre ft=1/(2πRC), valori in ohm, Farad e Hz, in un grafico immaginario ampiezza/frequenza noteremmo che il taglio non è netto ma ha una pendenza quindi non stupitevi che non sia molto efficace con un solo stadio di componenti passivi (1°ordine).

I componenti contraddistinti da una lettera h sono high cioè filtraggio passa alto, quelli con una l low cioè passa basso, per aumentare l’efficacia del filtro si consiglia di mettere ftaglio alta 10volte ftaglio bassa e la prima R del filtro passa alto deve essere almeno 1/10 della successiva per non caricare troppo il filtro, la R successiva dovrebbe comunque essere inferiore ai 20k, per aumentare la selettività netta del filtro si consiglia di usare valori di C più grandi possibile e viceversa per dare un taglio poco marcato al variare della frequenza valori di C piccoli.

In uscita il guadagno degli amplificatori è -Rvaribile/50k e può variare da quasi niente fino a 2volte, normalmente a metà corsa il guadagno è 1, oltre gli operazionali ci sono delle resistenze da 1k che formano un banale mixer per mescolare i vari segnali di uscita, se ruotate completamente tutti i trimmer a 0k non ci sarà nessun segnale di uscita, se lasciate a 50k solo il primo sentirete solo i bassi se attivate anche il secondo i bassi e i medi e così via, se ruotate oltre i 50k avrete una amplificazione massima di 2volte a 100k.

State sempre attenti che la massa è stata creata con resistenze da 1k partendo da una alimentazione singola quindi tra massa e uscita degli operazionali non caricate troppo, al massimo rinforzate la massa con resistenze più potenti o meglio un operazionale ad inseguitore di tensione e quindi inseguitore di massa, così avrete una massa con la corrente dell’operazionale, un saluto e alla prossima.

I commenti sono chiusi.