Amplificatore con lm380

Ampli380

Vediamo come realizzare un piccolo amplificatore usando questa volta un integrato già pronto, in questo caso un LM380 o LM380N, si tratta di un operazionale di potenza, si trovano in diversi formati e la piedinatura può variare e la si può facilmente trovare sui datasheet su internet, nell’immagine sopra c’è la piedinatura di un classico LM380N a 8 pin.

Al suo interno troviamo qualcosa che si avvicina al classico circuito di amplificatore in classe AB a transistor con qualche finezza e variante come configurazioni di ingresso a specchio e vari transistor per la stabilizzazione termica e di alimentazione, alla fine comunque ritroviamo il solito stadio finale a interruttori complementari, in questo caso c’è una configurazione quasi complementare nel senso che i due transistor finali sono di tipo uguale non complementari ma adattati in modo da lavorare complementarmente, di solito questo integrato amplificatore lo si può trovare in dispositivi comuni come segreterie telefoniche o citofoni, è anche usato come driver per piccoli motori, è protetto dai cortocircuiti, richiede un’alimentazione che può variare dai 10 ai 22V.

Non c’è molto altro da aggiungere, la particolare configurazione interna permette di usare la massa come riferimento per il segnale audio senza l’uso di condensatori per il disaccoppiamento, i vantaggi sono quindi in un suono non troppo distorto, la compattezza del circuito e i pochi componenti esterni da aggiungere, gli svantaggi sono in una bassa potenza di uscita fino a circa 2W che dipendono dal modello, dall’altoparlante e dall’alimentazione, il pin 1 va lasciato scollegato, il pin 8 è il bypass cioè si potrebbe collegare un condensatore tra pin 8 e massa da 100pF per stabilizzare ulteriormente il suono, come è anche consigliabile aggiungere un condensatore da 1000uF in parallelo all’alimentazione, è l’ideale per chi vuole costruirsi un piccolo amplificatore a 12V e famigliarizzare con l’elettronica, con 2 di questi circuiti identici si può realizzare un amplificatore per ogni canale quindi stereo anzichè mono, un saluto e alla prossima.

Precedente Interruttore sonoro Successivo Led a tempo di musica