Amplificatore a trasformatore

Amplitrasfo

In questa pagina vediamo una variazione del mini amplificatore in classe A, l’efficienza massima questa volta è circa 50%, nel mini amplificatore in classe A era solo del 25%, inoltre l’escursione della membrana della cassa questa volta è in entrambe le direzioni.

Sul primario del trasformatore ci sarà una tensione continua, per piccole potenze non dovrebbe causare danni, quando il transistor apre e chiude ci sarà una variazione di tensione sul primario, questa variazione verrà trasmessa al secondario (anche se il trasformatore verrà sfruttato solo per metà), sul secondario invece ci sarà una tensione alternata a tutti gli effetti, consentendo alla cassa di muoversi in entrambe le direzioni, aumentandone l’efficienza, eliminandone la polarizzazzione in corrente continua (offset).

Data la presenza del trasformatore, la qualità del suono sarà influenzata dalla qualità del trasformatore usato, l’ideale sarebbero i trasformatori ad elevata linearità in tutte le frequenze, quelli toroidali per audio potrebbero essere i più indicati, la corrente a riposo sul trasformatore dovrebbe essere un compromesso fra qualità d’ascolto e consumo, ovviamente basta cambiare la resistenza di polarizzazione per finire in classe AB o B, un saluto e alla prossima.

I commenti sono chiusi.